La Cina aumenta l’impegno nella lotta contro il traffico illegale della fauna selvatica.

Un numero crescente di ONG internazionali e cinesi sta lottando per combattere il commercio di avorio, corno di rinoceronte, e altri prodotti derivanti dal traffico illegale della fauna selvatica.

 

protected wildlife photo
Photo by Ray in Manila

Diffondere la consapevolezza tra il pubblico sulle atrocità commesse nel commercio illegale di animali selvatici è senza dubbio un risultato positivo.

Per sensibilizzare l’opinione pubblica, molti cartelloni e manifesti sono collocati in aree urbane come ad esempio i terminal aeroportuali e le stazioni della metropolitana. Il governo vigila sul mercato dell’antiquariato, ma può ancora migliorare i suoi sforzi, poiché l’attenzione ai prodotti della fauna selvatica è ancora inferiore a quella per la salvaguardia dei siti storici.

Molti uomini d’affari cinesi che viaggiano frequentemente tra l’Africa e la Cina ritengono che la carenza di leggi in materia e la mancanza di norme doganali da parte delle autorità locali siano le ragioni principali che spingono a portare in Cina questi prodotti normalmente illegali.

Inoltre, gli uomini d’affari cinesi hanno comunicato il loro scetticismo nei confronti dei regolamenti africani, in quanto e’ troppo facile corrompere qualcuno per essere autorizzati a portare i prodotti in Cina. La mancata applicazione delle norme incoraggia quindi i contrabbandieri a continuare questo commercio illecito verso la Cina, nella maggior parte dei casi con conseguenze minime o nulle.

Per le generazioni più anziane di cinesi, qualsiasi campagna di sensibilizzazione ha un effetto molto limitato, e reagiscono meglio ai controlli delle autorità e forze dell’ordine. Ma per le generazioni più giovani, tuttavia, l’istruzione e una maggiore consapevolezza stanno introducendo cambiamenti rilevanti.

Per le generazioni più anziane di cinesi, qualsiasi campagna di sensibilizzazione ha un effetto limitato rispetto a delle forze dell’ordine, ma per le generazioni più giovani, tuttavia, l’istruzione e una maggiore consapevolezza stanno introducendo cambiamenti rilevanti. I cinesi più giovani sono già più consapevoli e aperti alla conoscenza della protezione della fauna selvatica.

Tartaruga, specie protetta
Tartaruga, specie protetta Photo by Bambi_D
Share

Redazione

Next Post

Video: 6 giorni a Pechino e 4 giorni a Xian

Dom Ago 4 , 2019
Un altro video per scoprire le bellezze della Cina: 6 giorni a Pechino e 4 giorni a Xian. Riprese di Dale Tidy Montaggio di Malcolm Sanger Video originale Share
cina-in-4k Pechino e Xian