La Cina rafforza i controlli alle frontiere per limitare infezioni di Covid-19 dall’estero

La Cina ha adottato ulteriori misure per rafforzare le procedure di entrata e di uscita per ridurre il rischio di importazione di infezioni da coronavirus.

Controlli Coronavirus in Cina
Controlli Coronavirus in Cina

Liu Haitao, direttore del dipartimento di controllo delle frontiere del Servizio nazionale per l’immigrazione, ha dichiarato in un briefing quotidiano a Pechino che tutti i varchi di frontiera hanno bloccato l’entrata e l’uscita di persone provenienti da paesi stranieri.

Le autorità hanno sospeso il rilascio di permessi di uscita e di entrata nelle zone di confine che si applicavano per motivi non essenziali, così come il trasporto di persone attraverso i confini nazionali, ha detto Liu. 

In seguito a provvedimenti più severi, il numero di persone provenienti dall’estero – comprese quelle che vivono nelle zone di confine – in partenza o in entrata in Cina è sceso da oltre 60.000 al giorno prima dell’epidemia a circa 10.000 al giorno attuale.

I passaggi di frontiera rimarranno chiusi per il momento e la loro apertura sarà rimandata, mentre l’amministrazione e le autorità locali aumenteranno la sorveglianza dei porti di frontiera già chiusi.

Il governo centrale sosterrà i governi locali nell’attuazione di misure di quarantena centrale per i viaggiatori in entrata e impedirà ai cittadini cinesi di lasciare il paese durante i 14 giorni di quarantena.

Mi Feng, un portavoce della Commissione sanitaria nazionale, ha affermato durante una sessione giornaliera che stanno aumentando i rischi di casi di contaminazione Covis-19 da paesi confinanti con la Cina.

Share

Redazione

Next Post

Trump vuole accusare la Cina per il propagarsi del coronavirus

Mar Apr 28 , 2020
Il presidente degli Stati Uniti accusa ancora una volta la Cina di non aver impedito la diffusione del virus con la dovuta rapidità. Secondo Trump, questo fatto dovrebbe ora comportare […]
Coronavirus Image by Gerd Altmann from Pixabay