Stadio nazionale di Pechino, o stadio olimpico di Pechino.

Lo stadio nazionale di Pechino, o stadio olimpico di Pechino, noto anche come il Nido d’uccello, è lo stadio che ha ospitato, oltre alle cerimonie di apertura e di chiusura, le gare di alcune discipline dei Giochi della XXIX Olimpiade. Si trova nel parco olimpico, o Olympic Green, e il suo costo di costruzione fu di $428 milioni.

La Cina voleva avere qualcosa di nuovo per questo importante stadio, uno design “poroso”, ma anche “un edificio collettivo, un’imbarcazione pubblica”, secondo il capo architetto Li Xinggang. Lo stadio è costituito da due strutture indipendenti, da una zona a sedere in cemento rosso e un telaio esterno di acciaio che lo circonda.

Lo stadio è stato teatro di tre edizioni della Supercoppa italiana. La prima si giocò l’8 agosto 2009 tra Inter e Lazio, ad un anno esatto dalla cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici, con vittoria dei biancocelesti. La seconda si tiene il 6 agosto 2011, con avversarie Milan e Inter, poi l’11 agosto 2012 con la sfida Juventus-Napoli, vinta dalla prima.

Le dimensioni dello stadio sono enormi: 333 metri di lunghezza, 294 metri di larghezza e 69 metri di altezza. Si estende su una superficie di 258.000 metri quadrati e per la sua costruzione sono state necessarie 42.000 tonnellate di acciaio.

 

Beijing National Stadium photo
Photo by Bernt Rostad

 

Beijing National Stadium photo
Photo by anton hazewinkel

 

Beijing National Stadium photo
Photo by IQRemix
Beijing National Stadium photo
Photo by bfishadow
Share

Redazione

Next Post

Un' introduzione alla nuova via della seta.

Sab Lug 13 , 2019
La Nuova via della seta è un’iniziativa strategica della Repubblica Popolare Cinese per il miglioramento dei suoi collegamenti commerciali con i paesi nell’Eurasia. Secondo il “Belt and Road Action Plan” […]
Wuhan Yangtze river bridge at night